venerdì 12 giugno 2015

UNCONVENTIONAL LOVE

Una formichina si innamorò di un sasso, ci girò tutt'intorno, vi salì sopra e poi ridiscese a riposare nella sua ombra.

Mi piacciono gli amori non convenzionali, gli amori improbabili, gli amori diversi.
Mi piacciono perché mi ricordano che l'amore è capace di unire chiunque, o qualsiasi cosa, con semplicità.
Quando ti innamori vivi l'oggetto del tuo amore in una luce diversa. A volte ti confonde, ma a volte è in grado di farti scorgere la bellezza nascosta di quella creatura, che magari nessuno prima vedeva.
Mi piacciono gli amori non convenzionali perché parlare di qualcosa che viene considerato diverso o distante attraverso uno sguardo d'amore significa insegnare a capirlo, a sentirlo con il cuore prima che con la mente, a volte oltre il pregiudizio.

Dopo "Mi piace Spiderman...e allora?" ho scritto altri due romanzi che ancora non hanno visto la luce e che spero di riuscire presto a pubblicare (editori, se ci siete battete un colpo! :-). Mi sono accorta che entrambi parlano, a modo loro, di storie d'amore.
La seconda credo non sia mai stata scritta in questo modo. Qui, sono tornata alla tematica gender, narrando una storia decisamente "non convenzionale".
Michele, che fa parte del mio personalissimo comitato di lettura, invece di andare ospite ad AnnoUno, l'altra sera ha finito di leggerla per me. E sul suo blog ("Luca ha due papà" ospitato da Gay.it) ha scritto questo:

"Poi arrivato a casa e messo a letto il nano ho finito di leggere tutto d’un fiato il romanzo che una mia cara amica ha appena finito di scrivere e che mi ha dato l’onore di leggere in anteprima: la storia d’amore raccontata è davvero unica nel suo genere e spero tanto che questo romanzo veda presto la pubblicazione perché, oltre ad essere molto bello ed emozionante, credo sia davvero un libro capace di aprire tante menti e tanti cuori… (anzi se qualcuno lavora nell’editoria ed è interessato/a mi contatti in privato!)."

A proposito di unconventional love, in Rete ho trovato un post in cui è redatta una lista di ben 11 amori non convenzionali narrati nei libri. La trovate qui. Forse uno di questi vi interesserà!

Per parte mia, c'è un libro che ho molto amato. Si chiama "Storia di un amore straordinario" e narra le vicende di Hercule, un piccolo essere deforme, incapace di sentire e di parlare ma in grado di leggere i pensieri, e del suo amore (ricambiato) per Henriette. E' con le parole della sua amata che vi lascio:

"LASCIA che io senta per te, Hercule, proprio come quando eravamo bambini...ricordi come ti descrivevo le voci, le risatine delle ragazze, il bucato che sbatteva sulle corde dello stenditoio, il fischio del vento che rendeva inquieti i cavalli...Adesso io domando alla memoria del tempo: come suonavano i nostri passi quando correvamo in giro per la casa? Come suonava la pioggia contro la tua mano, come suonavano i battiti dei nostri cuori? Io sento per te attraverso il tempo...sento le loro voci quando chiamano attraverso il nostro passato..."


Nessun commento:

Posta un commento