venerdì 22 novembre 2013

IL MONDO STA CAMBIANDO, E NOI?

In questi giorni ho visto sui social girare il video di una pubblicità di giocattoli che sta ottenendo un grandissimo numero di visualizzazioni. Me lo ha segnalato Francesca, che ne parla su Nostrofiglio.it.

Il video si chiama "Princess Machine. A concert for little girls", ed è stato realizzato dalla ditta GoldieBlox per promuovere i suoi giochi per bambine ("Toys for future engigneers" recita lo slogan). E' un video "antistereotipi", il cui messaggio ci fa capire come le ragazzine non desiderino solo "bambole e principesse". Anzi!

Nel post di Francesca trovate anche la traduzione del testo della canzone di sottofondo, di cui cito un pezzo significativo: "Pensate di sapere che cosa vogliamo noi ragazzine. Pensate che “rosa” e “carino” sia fatto per noi, proprio come negli anni Cinquanta. Vi piace comprarci giochi rosa, tutto il resto è per i maschietti, a noi date solo bambole e noi cresceremo come loro…False."

Tempo fa era girato un altro video dello stesso brand e sul medesimo stile che aveva ottenuto già molte visualizzazioni: questo.
Qualcosa sta cambiando? Mi auguro di sì e mi auguro che ben presto la comunicazione per bambine e per bambini sia sempre meno stereotipata e genderizzata.
Anche in Italia.
E' un sogno?


PS: Sempre per restare in tema, qui un breve resoconto, fra le altre cose, della serata nella quale abbiamo presentato il terzo capitolo della videoinchiesta sugli stereotipi di genere con i bambini delle elementari "Ma il cielo è sempre più blu" di Alessandra Ghimenti.

4 commenti:

  1. giustissimo, poi una può pure giocare con le bambole e non per questo venire su sottomessa e si può giocare con le bambole e anche alla piccola ingegnera

    RispondiElimina
  2. ma non riesco a vedere il video, è privato...ffffff.

    RispondiElimina
  3. ma non riesco a vedere il video, è privato...fffffff.

    RispondiElimina