mercoledì 4 luglio 2012

L'UNITA' ON LINE CAMBIA LA FOTO IMBARAZZANTE

Grazie a Lola vengo a sapere che l'Unità ha cambiato l'imbarazzante foto con tanto di infermiera sexy all'articolo dal titolo "Ecco il "giusto prezzo" della sanità" di cui avevamo parlato ieri.



Ora io non so se l'hanno fatto perché si sono resi conto da soli che quella foto era veramente fuori luogo piuttosto che in forza delle nostre molte proteste sul web. Sono più propensa a credere alla seconda, comunque.
Fosse così, ci felicitiamo del cambio dell'immagine con la redazione anche se, come dice Lola, sarebbe stato un gesto educato quanto onorevole corredarlo con una piccola parolina di scuse.
Ma non esageriamo.
Ci auguriamo che dopo questo imbarazzante episodio la redazione sia più accorta nella scelta delle immagini da pubblicare e si astenga anche lei dall'essere un #mediacomplice nella creazione di un contesto che favorisce l'oggettivizzazione della donna o che possa creare un clima tollerante/fertile alla violenza.

E' comunque un importante risultato per cui teniamo botta e ancora occhi aperti! :)

8 commenti:

  1. "nella creazione di un contesto che favorisce l'oggettivizzazione della donna o che possa creare un clima tollerante/fertile alla violenza." queste sono tutte teorie non c' è nessuna prova che dice che le donnine nude aumentano la violenza sulle donne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho bisogno di prove scientifiche per sapere che un'immagine svilente della donna può favorire una sua visione come donna oggetto. Le Nazioni Unite stesse si sono mostrate molto preoccupate per questa immagine della donna in Italia.
      E non certo perché sono bigotte e moraliste.

      Elimina
    2. Cara Giorgia a parte pochi paesi bigotti o dittatoriali, tutti i paesi del mondo(anche quelli del nord europa) hanno la pornografia playboy ecc.. e nonostante questo in tutti i paesi la violenza sulle donne non è uguale, e poi quella figura che voi chiamate donna oggetto, esiste anche grazie al femminismo e lo stesso dicasi per le veline ecc.... e poi prima della donna oggetto in italia le condizioni della donna erano peggiori, quindi la violenza non c' entra molto con la nudità allora dovremmo vietare pure il nudo artistico?

      Elimina
    3. 1. chi se frega del femminismo. ho forse parlato di femminismo?
      2. pornografia è altra cosa rispetto alla cronaca e qui stiamo parlando di cronaca
      3. un conto sono le condizioni, un conto la violenza. non si stava meglio prima perché prima le donne non erano nemmeno considerate essere umani con diritti civili. che senso di paragone è? ad oggi, essendo riconosciute pari agli uomini, vi sono situazioni che rendono di fatto ancora elevata l'ineguaglianza. uno di questi è la permanenza di stereotipi di genere duri a morire anche grazie ad una cultura veicolata dai media molto retrograda da questo punto di vista.
      4. il nudo artistico è, appunto, artistico. la differenza la fa il contesto. e questo non è un contesto artistico né tantomento le sexyfotogallery sono gallerie di opere d'arte. ma peppiacere.

      Elimina
    4. Cara Giorgia un conto e dire che certe cose non dovrebbero stare su un giornale , un altro e dire che non dovrebbero esistere pure, e anche le foto di Bettie Page o le foto di helmut newton e sono state pure pubblicate su playboy.

      Elimina
    5. Ma ci sei o ci fai? Non per offenderti, ma l'articolo, anzi gli articoli, erano piuttosto chiari. Si sta parlando di media e di articoli di giornale. Non si sta parlando di pornografia.

      Elimina
  2. Grazie Giorgia, e grazie Lorenza!

    RispondiElimina
  3. io ci tengo solo a ribadire l'ovvio: chiunque è esposto davanti a certe immagini (penso a certe pubblicità più volte segnalate nei vari blog)..qualcuno diventa violento qualcun'altro no

    RispondiElimina