martedì 3 luglio 2012

FEMMINICIDIO: NON SONO UN #MEDIACOMPLICE

Vorrei pubblicare due illustrazioni di Anarkikka (guardate la sua pagina facebook, ne vale la pena!) che secondo me dicono più di tante parole in merito al modo con cui spesso i media riportano le notizie di femminicidio, tema ritornato purtroppo tristemente in auge dalle tragiche cronache di questi giorni.
Tragedie che a mio avviso non vanno assolutamente ammortizzate con termini che in qualsiasi modo possano giustificare o rischiare di giustificare l'assassinio (definendolo, ad esempio, come raptus, gelosia - magari istigata dalla donna - o come crimine passionale...). Credo che prima della fase della comprensione sia assolutamente necessaria, in questo momento, quella di denuncia affinché si prenda consapevolezza di quella che è un'emergenza sociale:



Per questo, mi piacerebbe invitare tutti i media che non vogliano rendersi conniventi con il rischio di giustificazione sociale dell'uccisione delle donne da parte degli uomini  ad adottare la seguente illustrazione come una sorta di assunzione di responsabilità, facendo proprio l'impegno a non rendersi complici del mantenimento di un clima tollerante nei confronti della violenza sulle donne:



Per aderire all'iniziativa NON SONO UN #MEDIACOMPLICE è stato creato un evento Facebook: iscrivetevi e fate girare!

3 commenti:

  1. bisognerebbe che i cronisti si limitassero a raccontare i fatti e si ricordassero di non essere romanzieri o sceneggiatori.
    e raccontassero solo ciò che è vero nella maniera più impersonale possibile

    RispondiElimina
  2. Purtroppo,come in tutte le cose ignominiose che le persone compiono,il problema non è circoscritto a chi effettivamente poi COMPIE un fatto,agendo,ma a tutti coloro che non denunciandolo lo stanno avallando,permettendo e indirettamente quindi,difendendo!Eliminata questa sterminata folla di "indifferenti" o pecoroni,si è già a un ottimo risultato!

    RispondiElimina
  3. http://www.video.mediaset.it/video/terra/full/298385/voci-mai-spente.html#tf-s1-c1-o1-p1

    RispondiElimina