mercoledì 6 giugno 2012

POSTFEMMINISMO? CULTURA E POLITICA DI GENERE AI TEMPI DI BERLUSCONI

Segnalo che da domani fino a sabato si terrà a Bologna il simposio - a partecipazione gratuita - dal titolo "Postfeminism? The culture and politics of gender in the age of berlusconi" (Postfemminismo? Cultura e politica di genere ai tempi di Berlusconi).

Una tre giorni davvero ricca, interessante e di respiro internazionale alla quale ero stata invitata come relatrice all'interno della tavola rotonda "Identità di genere nella comunicazione pubblicitaria" ma a cui purtroppo non potrò partecipare per via di impegni di lavoro.

Approfitto per scusarmi della latitanza dal blog di questi giorni ma è un periodo piuttosto intenso a livello professionale e molti sono i progetti in cui sono impegnata, non da ultimo - lo segnalo perché è un tema che potrebbe essere interessante anche per le lettrici e i lettori di questo blog - un interessante programma di diffusione della Carta per le Pari Opportunità e l'Uguaglianza sul Lavoro nel Meridione finanziato dal Fondo Sociale Europeo.

Dalla call for paper del simposio di Bologna:

"I recenti eventi concernenti le identità di genere e il modo in cui queste si intersecano con la politica e la società caratterizzate dall’egemonia culturale di Berlusconi (come la prostituzione minorile, le feste “bunga bunga” di carattere marcatamente sessuale, le ospiti nelle ville del premier, i mandati politici assegnati a donne apparse nelle reti telivisive del primo ministro) sollevano alcune domande sullo stato del gender e del postfemminismo nella cultura italiana. Il Berlusconi del nostro titolo non è da intendersi come individuo in carne ed ossa, ma come indice di parametri storici e culturali, di appartenenza politica e di contesti socio-economici. La nostra indagine, pur concentrandosi sullo scenario della Seconda Repubblica (dal 1994 ad oggi), ha infatti come oggetto la modificazione dei paradigmi culturali che risale ai “tempi di Berlusconi”, una nozione che riteniamo possa indicare le coordinate politiche, sociali e culturali delineatesi in Italia a partire dalla fine degli anni ‘80."

Per approfondire:
Il sito dell'evento
Il programma

Nessun commento:

Posta un commento