martedì 27 marzo 2012

LO SGUARDO DI LEI SU DI LUI

Click to open
Sono molti i nudi nell'arte, ma i più famosi sono indubbiamente quelli di donne dipinti da uomini. Una nostra lettrice, Naima Amarilli, ha invertito i ruoli artistici tradizionali dell'uomo e della donna attraverso un'interessante operazione culturale dal titolo "Lo Sguardo di Lei su di Lui". Si tratta di una mostra che definirei decisamente antistereotipi, dove i dipinti rappresentanto lo sguardo femminile su un corpo maschile che non sia banalizzante ma l'espressione di un desiderio. Ecco un breve report della mostra a cura di Sossio Pozzetto per Vita da streghe:

Lo sguardo di lei su di lui è diventato anche uno sguardo di lui si di lui stesso, vale a dire: raggiungimento del risultato sperato.

Era infatti in gran parte maschile il pubblico accorso alla mostra “Sguardo di Lei su di Lui – Acquerelli di Naima Amarilli”, rovesciando il modus operandi del passato, vale a dire: gli uomini guardano le donne, le dipingono, le donne si basano sui modelli creati dagli uomini come parametro.

Provocazione? No di certo. Nel clima aperto e disponibile delle Casa delle Donne, il nudo maschile è stato compreso e apprezzato, nudo che, strano a dirsi, ancora suscita qualche perplessità negli animi abituati solo a certi tipi di carni, come nel caso della prima personale di Naima Amarilli nel Chiostro di San Francesco di Sorrento, che fece addirittura gridare allo scandalo l’autorità clericale locale.

Eccola dunque l’ultimissima produzione dell’artista Naima Amarilli, grandi dipinti in rosso, passionali ed eleganti, alternati a leggiadri acquerelli dai colori tenui, lievi come un battito d’ali.

Per il successo ottenuto, la mostra verrà prorogata un’altra settimana, da non mancare se, romani di domicilio o semplicemente turisti, vi capitasse di passare per Trastevere

(Sossio Pozzetto)

Click to open
Per contattare l'autrice potete scrivere a naima.morelli@gmail.com e visitare il sito onemorerednaima.blogspot.it.

9 commenti:

  1. "dove i dipinti rappresentanto lo sguardo femminile su un corpo maschile che non sia banalizzante ma l'espressione di un desiderio"

    anche lo sguardo di lui su di lei e sul suo corpo può essere l'espressione di un desiderio nell'arte e non solo. Nella realtà uomini e donne si guardano reciprocamente o vogliono guardarsi da sempre, ben vengano iniziative come questa..più sguardi ci sono meglio è

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So infatti ma mentro lo sguardo maschile è ampiamente presente nel panorama culturale, quello femminile ancora no.

      Elimina
  2. finalmente.
    spero questa mostra abbia tanto successo e tanta notorietà, ne ha bisogno e soprattutto NE ABBIAMO bisogno!! :)

    RispondiElimina
  3. ma voi non eravate contro i nudi? non eravate quelle contro la mercificazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma cosa stai dicendo?
      da quando in qua l'arte (l'arte non la gratuita esposizione dei corpi per vendere prodotti e/o programmi) è mercificazione?

      Elimina
    2. la differenza e molto sottile, allora pure playboy è arte.

      Elimina
    3. La differenza non è sottile e la fa il contesto.

      Elimina
    4. dici che non è sottile o i miei dubbi,riguardo al contesto be playboy non vende prodotti in quel caso sono le donne il soggetto delle foto.

      Elimina
  4. Ci sono stato il giorno stesso dell'inaugurazione: molto, molto bella :)

    RispondiElimina