mercoledì 8 febbraio 2012

SOPRAVVISSUTA ALLA VIOLENZA

Vomito al mondo
la mia assenza
e come falena
abito l'anima
nei giorni in cui sono vissuta.
Non sono morta,
dicono.

(Poetry Attack)

5 commenti:

  1. "...Non sono morta, ma è come se lo fossi però qualcosa mi fa credere che posso rinascere, che posso volare come una farfalla, che posso volare ancora..."
    Continuerei così la poesia.

    P.S.: L'altro ieri è stata la Giornata Mondiale contro l'infibulazione e oggi ho dedicato un post a Waris Dirie, la modella somala che combatte contro questa pratica.

    http://almacattleya.blogspot.com/2012/02/waris-dirie-e-linfibulazione.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @AlmaCattleya: trovo stupendo che tu abbia continuato una mia poesia. Trovo stupendo che ognuno possa continuarla come crede.
      Grazie per la segnalazione, avevo postato alcune cose sulla pagina fb.

      Elimina
  2. Io l'apprezzo di più se "incompiuta" così com'è. Conserva maggiormente il proprio impatto, la propria tragicità.

    RispondiElimina
  3. Ovviamente ricordo a tutti che le poesie di poetry attack sono liberamente utilizzabili, copiabili e riproducibili in quanto sotto licenza cc.

    RispondiElimina