lunedì 20 febbraio 2012

APPELLO DI MARINA TERRAGNI ALLE BLOGGER ITALIANE: LA MIA RISPOSTA

Ecco la mia risposta all'appello alle blogger italiane lanciato da Marina Terragni sul suo blog, pubblicata  a commento dello stesso:

Cara Marina, una rete, un tentativo di coordinamento, un esperimento di condivisione collettiva di blogger o come altro vogliamo chiamarlo io credo che esista già e si chiami Feminist Blog Camp. Il primo ritrovo è avvenuto l'anno scorso ed è stato organizzato in modo collettivo, autogestito e indipendente attraverso una mailing list.

Inoltre, come già ti hanno scritto in alcuni commenti, è partita da qualche tempo una piattaforma su come creare "La rete delle reti" per cercare di aggregare e non disperdere il lavoro di molte blogger e attivist* della Rete.

Infine vorrei ricordare anche la proposta, per me sempre valida, di creare e condividere un hashtag per i tutti femminismi in Rete.

E' importante per me ribadirlo perché non credo si possa cominciare qualcosa di nuovo a prescindere da ciò che già esiste. 

Detto questo, io c'ero prima e ci sono ancora in Rete a dare il mio appoggio e contributo alle campagne in cui credo e pure a te nel momento in cui dirai, farai o proporrai qualcosa che riterrò condivisibile, ma valutando la cosa di volta in volta.

Non credo che abbiamo bisogno di un'ennesima rete ma piuttosto di fare numero con le nostre iniziative e per fare questo sarebbe già sufficiente che chi ha più visibilità rilanciasse le iniziative valide che esistono già senza pretenderne la maternità o la paternità o senza creare ogni volta qualcosa di nuovo, così da non disperdere le adesioni in mille iniziative per ciascun argomento.

Ad ogni modo seguo con interesse il dibattito.

Giorgia
Vita da streghe

6 commenti:

  1. Grazie Giorgia, condivido pienamente "che non si possa cominciare qualcosa di nuovo a prescindere da ciò che già esiste", e ritengo pure che qualsiasi proposta possa e debba essere valutata "di volta in volta", dato che, anche se non possiamo né dobbiamo essere d'accordo su tutto, sarebbe invece un peccato non coordinarci su ciò in cui siamo d'accordo, sia sul piano dell'elaborazione che sul piano operativo. E' in questa prospettiva che ho partecipato con convinzione al progetto di Rete delle reti (http://laretedellereti.blogspot.com/2012/01/intervento-di-paola-mazzei.htmlil mio intervento, dove vedrai i punti che tu hai richiamato): e vedo che lo spazio webbico che si sta costruendo corrisponde a ciò che mi aspettavo, ora toccherà a tutte quelle che lo vorranno farlo diventare una parte del loro spazio e uno strumento della loro presenza.

    RispondiElimina
  2. donatella proietti20 febbraio 2012 10:58

    Sì, Paola, anch'io penso che molte delle nostre comuni energie siano andate disperse proprio per questo eterno ricominciare e, forse, per un bisogno non sufficientemente indagato, di conservare la nostra singolarità, la nostra originalità che evidentmente sentiamo in qualche modo minacciata. Tuttavia, e Giorgia lo dice benissimo, stiamo pervenendo ad uno stile di collaborazione per certi versi inedito che non possiamo che salutare come un inizio di superamento di ciò che come donne tende a dividerci. Evidentemente abbiamo interiorizzato il dato che a dividerci è il patriarcato, sia che si presenti nelle vesti di uomini che in quelle di donne non fedeli a se stesse ma a ciò che le nega, le opprime, le consuma.
    Vi ringrazio di cuore.

    RispondiElimina
  3. con un bacio, care fem amiche delle fem...
    http://ilpartitodellamore.blogspot.com/2012/02/appello-alle-zanardi-e-alle-lipperini.html

    RispondiElimina
  4. in effetti.. ci trovate d'accordo in tutto e per tutto; questo vostro post, molto semplice e garbato, mi pare spieghi molto bene tutto. Il nostro, ben più complicato, però può integrare mettendo in luce (attraverso il botta e risposta di alcuni commenti) qualcosa di più sul dibattito.

    http://laretedellereti.blogspot.com/2012/02/appello-alle-blogger-risposta-marina.html
    In abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, post che ho condiviso anche su facebook :)

      Elimina
  5. in effetti.. ci trovate d'accordo in tutto e per tutto; questo vostro post, molto semplice e garbato, mi pare spieghi molto bene tutto. Il nostro, ben più complicato, però può integrare mettendo in luce (attraverso il botta e risposta di alcuni commenti) qualcosa di più sul dibattito.

    http://laretedellereti.blogspot.com/2012/02/appello-alle-blogger-risposta-marina.html
    In abbraccio

    RispondiElimina