giovedì 3 novembre 2011

UN HASHTAG PER TUTTE?

Perché non provare a identificare una parola che possa diventare un hashtag (che cos'è un hashtag? leggilo qui!) condiviso su twitter e iniziare così a "mappare" contenuti e iniziative di tutte/i i blog antisessisti in Rete?

La proposta è di Francesca Sanzo, che scrive così nel suo blog personale: "Se riusciamo a identificare un HASHTAG che includa, in una parola, differenze, similitudini e temi del movimento dei femminismi in Rete  e cominciamo a usarlo SISTEMATICAMENTE ogni volta che rilanciamo un post, una segnalazione o un evento, potremmo non solo disegnare una mappa condivisa di ciò che viene prodotto, ma anche scalare quella classifica e arrivare all’attenzione di chi frequenta Twitter".

Se l'idea vi piace, proponete il vostro hashtag nei commenti al post di Francesca entro il 20 novembre 2011. I nomi candidati verranno poi votati! Io ne sto già pensando qualcuno, come ad esempio #rivoluzionedigenere (è un po' lungo ma è tosto! :), #zerostereotipi (ok, è un po' di parte e potrebbe creare confusione con il nostro sito/decalogo, però è efficace!),  #reteantisessista (questa da proprio l'idea di un movimento vero?) #stopsexism e poi boh insomma ci penserò sopra... :)

Dopo il Fem Blog Camp, evento in cui sia io che Francesca avevamo discusso di come poter creare interazioni fra tutti i blog antisessisti, credo che questa idea potrebbe rappresentare una prima proposta molto semplice per fare rete e sorellanza.

Se anche voi volete fare le vostre proposte di hashtag, scrivetele qui!

7 commenti:

  1. La proposta mi lascia molti dubbi. Due soprattutto: 1) E' chiaro che non esiste e non può esistere un hashtag verbale che soddisfa queste richieste. Qualunque parola connoterebbe solo una parte di ciò che è in gioco. La soluzione più generica (es. #donne) non ha senso, l'unica è una sequenza, un simbolo che si decide di usare per questo scopo (es. #wow che si può leggere come parola, sigla, acronimo, o come ti pare). 2) perché c'è il bisogno di scalare quella classifica?

    RispondiElimina
  2. @Lorenzo Gasparrini: se tante persone usano lo stesso hashtag il tuo hashtag finisce nella lista pubblica dei trend della tua Nazione (in realtà non è affatto una classifica) visibile da tutt* nella home di twitter. In questo modo la parola viene vista da migliaia e migliaia di persone che probabilmente non sanno niente dei nostri temi e che, incuriositi, magari andranno a leggere i twit relativi a quell'hashtag. Così facendo hai la possibilità di diffondere moltissimo il lavoro quotidiano in Rete dei blog antisessisti perché la visibilità di un post o di qualsiasi altra iniziativa antisessista viene moltiplicata dalla forza di tutt* noi messi insieme.

    RispondiElimina
  3. cosa è un hashtag?

    RispondiElimina
  4. @Anonimo: se clicchi sulla parola HASHTAG nel testo del post, c'è la spiegazione.

    RispondiElimina
  5. ciao Lorenzo, capisco benissimo il tuo punto di vista e non è detto che questa proposta vada in porto. L'idea è semplicemente di trovare un modo per aggregare contenuti e farsi conoscere dal maggior numero di persone possibile, in modo che un certo tipo di tematiche entri nella consapevolezza collettiva almeno per un attimo. Tutti gli hashtag di twitter sono limitanti dal punto di vista sintattico, è vero, e bisognerebbe arrivare a una definizione generica, ma è ovvio che è solo un mezzo, un modo per essere "notati" anche da chi non ha nemmeno la consapevolezza che un problema ci sia. UN modo per fare massa critica rispetto alla rete e aggregare contenuti velocemente. Ma ribadisco, non è nemmeno detto che la cosa vada in porto e ci si metta d'accordo, però esiste anche questa via e mi faceva piacere condividere un punto di vista con tutte le persone incontrate al fem camp. buona giornata francesca

    RispondiElimina
  6. Infatti ho lasciato la mia proposta :D

    RispondiElimina
  7. Non conoscevo il tuo blog ma ora che l'ho scoperto,mi iscrivo volentieri..e' carinissimo e mi piace davvero!!!!Se vuoi dare un'occhiata al mio spazio,le porte sono aperte: qui!

    RispondiElimina