mercoledì 19 ottobre 2011

FANTASTICI POST DELLA RETE

La foto del post di Lorella
Questo post è un tributo ai pezzi migliori della Rete letti in questi giorni sui temi antisessisti. Così belli che non ho potuto esimermi dal portarli alla vostra attenzione.

Il primo post è di Lorenzo Gasparrini, autore del blog Questo Uomo No, un disertore del patriarcato che non le manda certo a dire, il quale con sagacia, argume e intelligente sarcasmo ci sciorina un elenco di commenti pseudo sessisti dati in risposta a un solo post di un solo blog presi in un solo giorno di discussione: un campionario di "validi maschioni machisti e maschilisti in vario grado" che intervengono "ora pomposi ora laconici a ricordare la loro pochezza di argomenti; ma la cosa divertente è che ripetono più o meno le stesse scemenze, anche se il luogo non è lo stesso e l’argomento non è lo stesso." Da non perdersi le risposte di Lorenzo a ciascuno dei commenti! Strepitose.

Il secondo post è di Lorella Zanardo, il cui titolo è già tutto un programma: "Mi Chiamo Lorella, ho 18 anni, taglia 38 e sono Miss Universo". L'articolo punta il dito, con una capacità comunicativa che solo Lorella a volte sa adoperare, contro l'ipocrisia e la menzogna dei media e della società italiana tutta passando in rassegna Antonio Ricci, Sirmona Ercolani (capoprogramma de La pupa e il secchione: noi qui su Vita da streghe ce la ricordiamo benissimo), Alessandro Santoro (autore della discussa campagna del PD "Cambia il vento), Berlusconi, Casini e persino il Pontefice...

Di questo post cito un passo significativo:  

"Non importa qui conta cio’ che dici, non cosa fai, mi sono poi detta.
Mi ero gia stupita quando il Premier anni fa incontrò il Santo Pontefice in una saletta a Ciampino, accadeva durante l’annus terribilis del premier, gli trovavano donnine da tutte le parti, una tragedia per lui.
Il Papa gli chiese rassicurazioni sulla tenuta della famiglia, lui rispose che certo, lui alla famiglia ci teneva. I due si trovarono d’accordo.
Fu allora che cominciai a pensare che era inutile ricorrere alla liposuzione per sembrare più snella: perchè spendere denaro inutilmente? Bastava dichiarare al mondo che io ero una fantastica 38 e tutti ci avrebbero creduto!
Ogni dubbio svanì definitivamente quando capii che questa pratica era assolutamente bipartisan, meglio tripartisan: l’on. Casini  dichiarava di essere assolutamente pro famiglia cattolica mentre stringeva tra le braccia  la sua seconda moglie, mentre i figli prodotti con la prima moglie lo guardavano contenti. Nessuno fiatava o chiedeva spiegazioni".


Infine segnalo, come terzo post, un articolo di Laura Preite (autrice di Woman's Journal) pubblicato su La Stampa. Lo segnalo perché, una volta tanto, un media mainstream fa il punto della situazione sul movimento di SNOQ dal punto di vista degli interrogativi posti al Comitato da parte dei movimenti della Rete. Un dibattito serio che fino a questo momento era sempre stato, a mio avviso, relegato solo alla blogosfera. Che sia l'ora di parlarne pubblicamente aldilà delle polemiche di chi suole usare i malumori solo per screditare la rivoluzione delle donne?

2 commenti:

  1. http://www.youtube.com/watch?v=vDCNEkZzI3s&ob=av2n

    RispondiElimina
  2. http://www.matteostrukul.com/la-ballata-di-mila.php

    RispondiElimina