giovedì 15 settembre 2011

STRISCIA E IL TORMENTONE "VELINE SI, VELINE NO"

Vi ricodate "le provocazioni" di Striscia la notizia della scorsa stagione? Se la RAI avesse cancellato Miss Italia e il Gruppo Espresso avesse rinunciato al settimanale "D-La Repubblica delle donne" e il mensile "Velvet", la redazione del programma di Ricci avrebbe fatto a meno delle veline.
Io avrei anche preferito dimenticarmele, ma purtroppo ci ha pensato Ezio Greggio a darcene memoria durante l'annuncio tv del programma - che riprenderà il 26 settembre - con cui il presentatore ha ricordato ai telespettatori il famoso ultimantum (pardon, provocazione) di Striscia congedandoci con un atavico dubbio: ci saranno o non ci saranno le veline nella nuova stagione?

Non so come potrò dormire sonni tranquilli nell'attesa. Ad ogni modo, sapete come la penso: se uno non vuole fare una tv sessista e stereotipata, non la fa e basta, senza aspettare che prima si comporti bene la concorrenza. E' un atteggiamento, a parer mio, talmente puerile che non merita di essere granché commentato.

Detto questo, credo che ritornare ancora pubblicamente sulla provocazione da parte di Striscia potrebbe - provo a ipotizzare - rappresentare una sorta di captatio benevolentiae da parte della redazione sul fatto che anche quest'anno ci ritroveremo le veline sul bancone (dal momento che la RAI non ha rinunciato a Miss Italia né le due testate del Gruppo Espresso sono scomparse dalla circolazione) oppure potrebbe trattarsi della solita polemica per far parlare un po' del programma (che va tanto di moda) oppure ancora di un'altra simpatica trovata che al momento ci è ancora sconosciuta (tipo levare le veline dal programma per poi rimetterle in corso d'opera esaudendo una presunta volontà del pubblico, azzardo)...Non so, tutto può essere, staremo a vedere. Se qualcun@ volesse monitorare il programma (io non credo proprio che lo farò), ci tenga aggiornat*!

Tanto per restare in tema Ricci, su Facebook nei giorni scorsi è stata lanciata una mail action nei confronti del programma Paperissima, durante una cui puntata sarebbe stata proferita una battuta offensiva nei confronti dei gay. Purtroppo io non ho visto la puntata ma non faccio fatica a credere che sia successo: se volete saperne di più, qui trovate l'evento.

6 commenti:

  1. Secondo me è un modo come un altro per dire: le toglieremo quando l'asino volerà cioè mai. E' ovvio che a loro non interessa né toglierle né che vengano eliminati "Miss Italia", "Velvet" e compagnia cantate. A loro interessa solo autodifendersi.
    Perché non vuoi monitorare Striscia? Visto che lo stai facendo adesso puoi continuare anche quando inizierà il programma così farai delle "recensioni" più chiare anzichè per sentito dire.

    RispondiElimina
  2. Perché non ne ho il tempo, Francesca e perché, una volta che uno mi segnala qualcosa, poi sul sito di striscia di solito il giorno dopo mettono la puntata precedente e posso andarmela a vedere.

    RispondiElimina
  3. Anch'io lo seguo da lì. Ti segnalo un insolito programma su Rete 4, questa è la diretta:
    http://www.video.mediaset.it/dirette-web/laversionedibanfi.shtml

    RispondiElimina
  4. http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/16/santa-manuela-da-arcuri/157703/

    RispondiElimina
  5. Sono veramente INDIGNATA!
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/17/in-onda-costamagna-a-telesesu-di-me-stai-mentendo/158146/

    RispondiElimina
  6. http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/18/berlusconi-non-ho-fatto-lamore-con-belen-perche-era-la-donna-del-mio-calciatore/158350/

    RispondiElimina