giovedì 12 maggio 2011

BREAKING NEWS: ANCORA SU STRISCIA E LORELLA ZANARDO

Lorella Zanardo oggi pubblica un post inquietante, ripreso anche da Loredana Lipperini sul suo blog, di cui riporto un estratto:

(...) sono le 11 di sera, in giro non c'è nessuno.

Le porte dell'auto parcheggiata davanti a me si spalancano di colpo, alzo la testa e 3 persone e una luce fortissima mi vengono incontro.


E' la troupe di Striscia la Notizia.


Chiedo alla ragazza che mi investe con una serie di domande come si chiama, lei esita, poi veloce  mi risponde "Elena",  ha 26 anni, dice che è contenta di avere fatto la velina, che nessuno l'ha obbigata e che io la offendo con il nostro documentario, dice così o qualcosa di simile. (...)

Perché? Perché un simile "agguato" nella notte? Perché un tale accanimento nei confronti di un documentario (e di una persona) che ha denunciato una situazione televisiva complessiva e che a Striscia la notizia, per altro, ha dedicato solo brevi estratti?
Dopo il "plagio" del documentario  trasmesso a Matrix, dopo i continui, quasi ossessivi, servizi di Striscia sul tema, che cosa dobbiamo aspettarci ancora?

Questo post vuole esprimere piena solidarietà a Lorella Zanardo e al suo lavoro.

Aggiornamento 1: il video di Renata sulla vicenda "E adesso, Antonio Ricci, aggrediscici tutti":



Aggiornamento 2: qui è possibile vedere il servizio TV mandato in onda da Striscia. Vi sembra forse un'intervista? Vi sembra che Lorella abbia potuto parlare?

10 commenti:

  1. aggiungo anche la mia solidarietà a quella espressa da Giorgia. Resisti Lorella.

    RispondiElimina
  2. solidarietà anche da parte mia. se possiamo fare qualcosa (email, gruppi, ecc.) io ci sto.

    RispondiElimina
  3. Forza Lorella, ci siamo tutt* !

    RispondiElimina
  4. Un blog de Il Fatto ne parla. Mi piacerebbe che anche Il Fatto prendesse una posizione chiara: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/05/11/striscia-laggressione/110528/

    RispondiElimina
  5. Tanta solidarietà a Lorella! E' scandaloso come quelli di Striscia si stiano comportando nei suoi confronti; tuttavia mi pare che più si accaniscono e più le danno ragione...

    RispondiElimina
  6. sei stata fin troppo gentile...la barolo (e il suo mandante, ricci) pretende di smontare il tuo documentario e il relativo messaggio appellandosi a un "ogni" di troppo? sono triste per loro e furiosa per te, per come liquidano la tua (e la nostra) intelligenza con trucchetti di una modestia offensiva... c'è sordo peggiore di chi non vuol sentire, quello che pretende di spiegare cosa si è detto agli altri. non possiamo organizzare qcs. usando a nostro vantaggio la logica di striscia, ripagandoli con la stessa moneta, che so, un'intervista a sorpresa a ricci, magari un nutrito gruppo di donne pensanti che lo interrogano sulle sue corresponsabilità nella produzione e nello sfruttamento di un certo schema, un video-messaggio dialogante con le signore veline?

    RispondiElimina
  7. @la giraffa: forse ti sei sbagliata...lorella zanardo non sono io, lo sai si? :)))

    RispondiElimina
  8. sì, so chi siete entrambe ;D! ho fatto un paio di salto logici, adeguandomi al "tu" solidale dei commenti...

    RispondiElimina
  9. questi si ostinano a non capire che il punto non è cosa una donna fa con il suo corpo, ma come i media, l'economia, la cultura di massa e la politica utilizzano il corpo delle donne, proclamando la sua LIBERTA' di scelta e facendosene garanti e sostenitori...
    alessia

    RispondiElimina