mercoledì 9 marzo 2011

UN GRANDE DISCORSO

Un sorprendente discorso del Presidente della Repubblica sul ruolo della donna oggi in Italia letto durante la celebrazione dell'8 marzo: se ancora non l'avete visto, qui trovate il video integrale. Di seguito invece cito l'incipit di una notizia ANSA dove vengono riportati i passi esposti dal Presidente che più interessano i temi da noi trattati (che altro aggiungere?):

Per raggiungere una parità sostanziale uomo-donna "é necessario incidere essenzialmente sulla cultura diffusa, sulla concezione del ruolo della donna, sugli squilibri persistenti e capillari nelle relazioni tra i generi, su un'immagine consumistica che la riduce da soggetto ad oggetto, propiziando comportamenti aggressivi che arrivano fino al delitto", ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, celebrando al Quirinale la Giornata internazionale della donna. 

"Le donne italiane sono ancora lontane dall'aver conquistato la parità in molti campi", ha detto il presidente Napolitano. Dal 1861, ha ricordato facendo un excursus storico, è stato fatto un lungo cammino, le donne hanno progressivamente conquistato spazio e diritti, "con una forte accelerazione nell'ultimo cinquantennio. Tuttavia il divario di genere risulta anche dai rapporti internazionali, nella rappresentanza politica, nei media, ancora in qualche carriera pubblica, nella conduzione delle imprese e si manifesta anche con strozzature di genere nell'accesso al mercato del lavoro.

Continua a leggere il post di ANSA qui.

1 commento:

  1. Veramente un grande discorso, che dimostra la consistenza culturale e l'intelligenza della persona che ha il compito di rappresentare l'Italia nel più alto ruolo istituzionale. Almeno questa volta non dobbiamo vergognarci della faccia che mostriamo come collettività organizzata.

    RispondiElimina