lunedì 22 novembre 2010

POETRY ATTACK: SONO NATA IN UN PUGNO DI TERRA SOFFOCATO DA CRISTO

Sono nata in un pugno di terra soffocato da Cristo,
dove la gente cammina a braccetto.

Sono nata in silenzio,
quello che accompagnava i miei ritorni da scuola
perché spesso non c'era nessuno con cui passeggiare,
e così per passare il tempo
mi mettevo a contare le chiese e le santelle
che incontravo durante il tragitto.

Sono nata in un limbo di messe gremite
e di parchi svuotati da qualche immigrato sospetto.

A volte
ci vado ancora a passeggio,
con mia figlia che mi tiene la mano
mentre le lapidi e le santelle ci osservano
indispettite dalla mia indifferenza.

E l’unica cosa che conto, ormai, è la nostra distanza.

Sono nata in un sostare di croci,
incollati al fardello del giorno,
fra mani operose al mattino
e corpi scuoiati in un locale notturno.

Di sera,
le famiglie si ammorbano in casa
per non perdersi aldilà del cancello,
dove le rose che sporgono gridano alla strada
la bellezza violenta di chi è uscito dal posto.


(Giorgia Vezzoli - Vita da streghe)

7 commenti:

  1. complimenti:

    ...limbo di messe gremite
    ...sostare di croci

    molto belle

    RispondiElimina
  2. veramente molto bella, specialmente la fine :)

    RispondiElimina
  3. Bella poesia. Dove sei nata?

    RispondiElimina
  4. Sarebbe bello smettere di costruire chiese per fare rifugi, smettere di borbottare rosari, ormai immotivati e inutili, per sedersi un attimo ad una tavola a curare con un sorriso e l'attenzione la solitudine di chi non sa perchè e si ritrova solo in quella strada, in quel freddo.
    Mi è piaciuta, grazie.
    clelia

    RispondiElimina
  5. @Francesca: nel profondo nord, sul confine della provincia bresciano-bergamasca.

    RispondiElimina
  6. che bella la tua poesia! e anche il tuo blog.ora che l'ho scoperto, sarò felice di seguirlo e parteciparci.

    grazie.

    Alessia

    RispondiElimina
  7. I contenuti del tuo scrivere, li capisci per intero solo tu. Ma resta che le tue poesie un pò ermetiche ed un pò no,sono magiche. Penetrano nell'anima mia e smuovono emozioni.
    Grazie di cuore
    Angiolo

    RispondiElimina