lunedì 25 ottobre 2010

POETRY ATTACK!

"Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino. Noi Leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana. E la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento. Ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l'amore, sono queste le cose che ci tengono in vita"

"Qualunque cosa si dica in giro, parole e idee possono cambiare il mondo"

(da "L'attimo fuggente", titolo originale "Dead Poet Society")

Vita da streghe apre una nuova rubrica: Poetry Attack, attacchi di poesia da leggere, ma soprattutto da usare e da agire!
E' già cosa piuttosto frequente che, fra un post e l'altro, su questo blog capiti di traverso qualche verso, dal momento che l'amministratrice è anche una poetessa (o una poeta, che è un termine tanto bello da usare sia per l'uomo che per la donna). Da oggi, però, i post poetici saranno catalogati in una sezione dedicata.
Come al solito, potete copiarli, incollarli e fare in modo che vivano...Basta che ne citiate, per favore, la fonte.

Inauguriamo la rubrica Poetry Attack riproponendo un "cult" pubblicato a suo tempo anche dal sito de Il Corpo delle Donne:

NON AL POTERE MA A CHI LO NUTRE

Il potere è tale solo se al suo cospetto
si radunano le nostre intelligenze.

Non inchinate i vostri talenti a quanti
li consumeranno per il proprio gozzoviglio.

Non mercificate di padrone in padrone
ciò che non può essere passato di mano in mano.

Non permettete che i compromessi
smarriscano il confine fra la necessità di sopravvivere
e la cupidigia di accumulare a discapito dell'altro.

Se di rado è possibile decidere del proprio talento,
sempre si può scegliere il limite entro il quale sottometterlo.

In un mondo dove ciascuna eccellenza si offrisse
non al servizio dell'uno ma dell'umanità tutta,
il potere perderebbe la radice del proprio sostentamento
in favore di una diffusa possibilità di esistere,

che voi negate,
sovente a voi medesimi.

(Giorgia Vezzoli - Vita da streghe)

 ENTRA NELLA RUBRICA POETRY ATTACK 
E SCEGLI LA TUA POESIA!

3 commenti:

  1. Si può fare qualcosa per non far chiudere questa testata giornalistica?
    http://magazine.libero.it/generali/generali/vimpelcom-wind-dentro-i-russi-fuori-i-giornalisti-ne12206.phtml?ssonc=1108447553

    RispondiElimina
  2. Non ti eclissare nuovamente.
    Io ho deciso molto tempo fa di non essere presente a chi non è presente per me (e per tutti). Ecco perchè ho smesso di leggerti.
    Come sai, il tempo è assai prezioso per ognuno.
    Per questo ritengo un vero regalo averti letta da me stamane. Grazie.
    Mi piace questa tua nuova sezione
    "Se di rado è possibile decidere del proprio talento,
    sempre si può scegliere il limite entro il quale sottometterlo." efficace il tuo pensiero che condivido.
    A presto, Giorgia.

    clelia

    RispondiElimina
  3. Bellissima, Giorgia!

    RispondiElimina