martedì 6 luglio 2010

IL FATTO MI PUBBLICA MA LA MUSICA NON CAMBIA

Finalmente la lettera scritta a Il Fatto Quotidiano in merito agli articoli "misogini" di Massimo Fini è stata pubblicata on line e per questo ringrazio la redazione. Potete trovarla qui con la risposta di Peter Gomez che, in buona sostanza, ribadisce la sua precedente posizione: "non condividiamo, ma lo pubblichiamo lo stesso perché Fini è un grande giornalista e un provocatore". Più o meno. Ma potete leggerla voi stesse/i.

Personalmente penso che Il Fatto abbia perso un'occasione e, coerentemente con la posizione presa dal quotidiano, mi aspetto, d’ora in poi, che il concetto del non condividere una tesi ma siccome è chiaramente una provocazione allora la si pubblica (scusate la brutale sintesi, ma è per capirsi) venga applicato anche a tutti gli altri temi, inclusi quelli politici. A questo punto, è una questione di coerenza. 

Dimenticavo: ci comunicano che presto apriranno un blog "dedicato  alla battaglia per la dignità femminile e per il rispetto dei generi". Come dire, un colpo al cerchio e uno alla botte?

Link di approfondimento:

Donne, guaio senza soluzione di Massimo Fini
Due al prezzo di uno di Massimo Fini
Uomini e donne, una questione di democrazia di Peter Gomez
Su Massimo Fini, le donne e la società Italiana lettera di Giorgia Vezzoli con risposta di Peter Gomez

8 commenti:

  1. un contentino, modello lazaretto?
    no, grazie.

    semplicemente è un tema che raccoglie un certo seguito,pensano di sfruttare la situazione a loro favore, relegando "la battaglia per la dignità femminile" in un posto piu' conveniente...ciao
    Doriana

    RispondiElimina
  2. Se la posizione del Fatto su questi temi non sarà chiara, temo che il loro blog diventerà un'arena dove si scaricherà un bel po' di violenza verbale e basta.
    No grazie!

    RispondiElimina
  3. Peter Gomez è stato chiarissimo: se lo tiene perché è un bravo gironalista e un provocatore, ma non condivide il suo pensiero sulle donne. Vorrei vedere come reagirebbe se criticasse gli extracomunitari o i gay!

    RispondiElimina
  4. brava Giorgia, avanti così
    che le donne portino più poesia
    ti segnaliamo la nostra campagna
    Immagini Amiche su
    http://udireggiocalabria.wordpress.com/

    RispondiElimina
  5. @udi rc: grazie a voi. ho già segnalato qui sul blog almeno un paio di volte la vostra utilissima campagna! :))

    RispondiElimina
  6. gra-pre...
    alla petrolini
    ma c'è lo spot come novità
    sul sito e youtube:
    http://www.youtube.com/watch?v=D7BdbSMGSQo
    ciao

    RispondiElimina
  7. ciao,
    sto divulgando il rapporto sulla violenza di genere della Casa della Donna di Bologna, spero sia cosa gradita.

    lo trovate qui: http://www.west-info.eu/it/la-violenza-di-genere-in-cifre/

    ciaoo

    RispondiElimina
  8. Mi sarei aspettata delle scuse. Ma purtroppo il mio ottimismo è stato disilluso. Il fatto che comunque la lettera sia stata almeno presa in considerazione mi rincuora. Dobbiamo continuare così, facendoci sentire.
    Grazie Giorgia per aver preso l'iniziativa. Stiamo diventando sempre di più, è solo questione di tempo.
    Un abbraccio
    Marilisa

    RispondiElimina