martedì 1 giugno 2010

Occhio allo spot: Ristora chiede scusa a UDI e ritira la telepromozione

Ieri su questo blog avevamo parlato di Ciao Darwin accennando anche alla molto discutibile telepromozione del the Ristora, sempre con la partecipazione di Bonolis, per la quale UDI ed altre realtà e persone su Facebook avevano proposto di scrivere all'azienda. Ebbene, ieri stesso l'azienda Ristora ha risposto ad UDI scusandosi e promettendo di non mandare più in onda la suddetta telepromozione. Un risultato a mio avviso molto importante perché dimostra come un'azione pacifica di dissenso unita ad una capacità da parte dell'azienda di dialogare possano far cambiare le cose concretamente e fin da subito. Soprattutto, un evento incoraggiante che ci insegna a non subire passivamente tutto quello che ci propinano perché "tanto non cambia niente". Non è vero, insieme a volte qualcosa può cambiare.

Dal sito di UDI:

"In futuro saremo più attenti", così si chiude un'email ricevuta oggi dalla Sede Nazionale dell'UDI.
Chi scrive è Giuseppe Bisi della Prontofoods s.p.a., ditta produttrice del the Ristora pubblicizzato con una telepromozione che ha provocato una pioggia di email di protesta partite dall'account "UDI Centrale" su facebook.

(..) Lo spot è andato in onda durante la trasmissione televisiva "Ciao Darwin" condotta da Paolo Bonolis e la stessa telepromozione ha Bonolis come protagonista nei panni di un improbabile imitatore del grande Eduardo De Filippo.

Questo il testo di una delle email inviate ieri dalle tante donne che hanno partecipato alla protesta:
"Non importa sapere il the ristora che gusto abbia,
non lo comprerò mai perché questa pubblicità con Bonolis è di cattivo gusto!
Inoltre, Bonolis fa una scadente imitazione di Eduardo De Filippo.
firma
per CAMPAGNA 'Immagini amiche'
UDI - UNIONE DONNE IN ITALIA"

Potete continuare a leggere tutto il post di UDI con la risposta intera della Ristora qui.

Colgo infine l'occasione per parlare della campagna "Immagini Amiche"  promossa in questo periodo da UDI per "contrastare con una azione politica puntuale, organizzata e condivisa le immagini lesive e gli stereotipi femminili ovunque, non solo nella pubblicità". Tutte le segnalazioni a UDI di immagini corrispondenti agli intenti della Campagna saranno inserite nel Quaderno bianco che sarà consegnato da UDI nazionale al Parlamento europeo il 25 novembre 2010. Per ulteriori info: http://unionedonne.altervista.org/index.php/campagne/immagini-amiche.html.

8 commenti:

  1. Chissà che ne pensa la Braaaaaava Giovanna!

    RispondiElimina
  2. Benissimo! Sono molto contenta!

    RispondiElimina
  3. Lo spot non è stato messo su youtube da una ragazza x stigmatizzare lo spot! Ma chi l'ha detta quesa baggianata che vedo scritta ovunque!??? LA ragazza che lo ha messo su youtube è la ragazza dello spot! Prima di scrivere stupidate informatevi!

    RispondiElimina
  4. caro anonimo, ti ringrazio per la segnalazione. io ho semplicemente riportato l'articolo di UDI, che è solitamente fonte autorevole: se esso non è corretto dovresti farlo presente a chi l'ha scritto. comunque, accogliendo la tua precisazione, ho tolto l'affermazione dalla citazione dell'articolo di UDI al mio post.
    grazie.

    RispondiElimina
  5. http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2494491&yy=2010&mm=06&dd=02&title=io_donna_ma_tu_figlia_del_ditt

    RispondiElimina
  6. Grazie x la correzione. Sto provando a contattare anche loro... comunque l'ho già scritto sotto il filmato youtube.

    RispondiElimina
  7. http://magazine.libero.it/televisione/generali/aiutiamo-laura-antonelli-lino-banfi-lancia-l-allarme-ne11572.phtml?ssonc=1471985241

    RispondiElimina
  8. Ma che caos. Povero mondo!!!

    RispondiElimina