lunedì 28 giugno 2010

Occhio allo spot: Le gallery delle immagini svilenti

"Siamo passati dall'educazione alla violenza a quella dell'accondiscendenza alla violenza": da giorni risuonano dentro di me le parole di Ico Gasparri ascoltate durante il convegno di Pari o Dispare. Rimbombano nella mia testa ogni qualvolta vedo una pubblicità che, oggi so, essere "svilente".

Ma quando mi capita la possibilità di avere uno sguardo panoramico su tutte queste campagne, come ad esempio nella gallery delle "immagine nemiche" segnalate dalla Campagna Immagine Amiche di UDI...O nella gallery delle immagini sessiste pubblicate sul profilo FB del blog Un altro genere di comunicazione...Ecco, quando le vedo lì, tutte in fila, una dietro l'altra, il colpo è forte. Più che un pugno, è una chiusura alla bocca dello stomaco.

Altro che pose sexy-ammiccanti...In molte immagini, assisto ad un' inquietante oscenità della figura femminile rappresentata, apparentemente vissuta con disarmante accondiscendenza.
In questo senso, le gallery hanno un po' lo stesso effetto "d'urto" provocato dall'insieme d'immagini televisive svilenti che tanto efficacemente ci ha riproposto il documentario Il corpo delle donne. Speriamo che abbiano lo stesso potere di "risveglio" delle nostre coscienze.

Perché se anche il silenzio dei nostri sguardi ha contribuito a diffondere queste immagini, allora è davvero il tempo di alzare la voce. Io non ci sto più. Ho una figlia da crescere e la mia parte di mondo da costruire, come tutti, di cui assumermi la responsabilità.

11 commenti:

  1. ciao giorgia, ho visto che scrivi per informare per resistere, ho cercato il tuo indirizzo mail a cui poterti scrivere ma risulta disattivo.. come faccio a contattarti? chiara.

    RispondiElimina
  2. ciao, non scrivo per informare per resistere. cmq ti ho contattata su facebook :)

    RispondiElimina
  3. perchè non si riesce a vedere la gallery? censura?

    RispondiElimina
  4. quella dell'udi si vede. quella su facebook forse non la vedi perché credo occorra avere fra i contatti comunicazione di genere...cmq se fai un giro sul suo blog, ne puoi vedere qualcuna!

    RispondiElimina
  5. http://magazine.libero.it/eventi/generali/cristina-del-basso-fa-un-casino-troppo-volgare-ne11703.phtml

    RispondiElimina
  6. http://sport.libero.it/gossip/news/la-spagna-e-preoccupata-sara-distrae-il-suo-casillas-ne11697.phtml?ssonc=1779773482

    RispondiElimina
  7. grazie, Anna Speranza

    RispondiElimina
  8. Una pubblicità che invece mi è piaciuta molto è quella di un' auto, non ricordo quale. C'è una donna in primo piano (anche se dovrebbe essere il contrario!) con le labbra dello stesso colore degli stop. Non ho trovato scansalosa quella del gelato. Altre erano veramente volgari, una vergogna!

    RispondiElimina
  9. Hostess troppo hard, spot censurato:
    http://www.leggo.it/articolo.php?id=71284

    RispondiElimina
  10. Manifesto troppo hosé, Alemanno lo rimuove:
    http://www.leggo.it/articolo.php?id=71963

    RispondiElimina
  11. http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/07/08/i-campioncini-dei-sex-toys/37857/

    RispondiElimina