domenica 4 aprile 2010

Occhio allo spot: Rocchetta, e che due palle!

Torna lo spot dell'acqua Rocchetta ma la musica non cambia. I maschi devono pensare a stare in forma, le femmine alla loro bellezza. Rocchetta, ci siamo stufate della solita solfa! Guardo lo spot e mi sembra di essere ricatapultata negli anni '50: maschietti poderosi e femmine graziose (così da grandi è più facile trovare marito?).

PS: So che ci sarebbero tanti altri spot da far vedere in questo periodo, ma io continuo a battere chiodo sulla Rocchetta perché sembra essere piuttosto recidiva sulla questione...



Se non visualizzi il video dello spot, guardalo a questo indirizzo.

2 commenti:

  1. Avrei, a questo proposito, un suggerimento per la Rocchetta: non volete cambiare slogan? Cambiate i soggetti e fate dire i due slogan a parti inverse. Non perdete la brand identity e risulterete più simpatici. Provateci!

    RispondiElimina
  2. Due stereotipi che più di così non si può: lui calciatore lei donna di spettacolo, che poi con tutto il rispetto e l'orgoglio, sono dei non-lavori (marxianamente non producono nulla e non conta se generano indotto: di fatto sono quaternario, neanche terziario. Detto peraltro con l'orgoglio di essere io stesso uno del "quaternario" dato che mi piacerebbe essere critico letterario e per ora non sono certo a "zappare i campi", lo ammetto)

    RispondiElimina