martedì 22 dicembre 2009

Occhio allo spot: Donne In Quota vs De Longhi



La nuova pubblicità del prodotto Colombina della De Longhi non piace all'associazione Donne in Quota, che ha inviato ad azienda, creativi ed altri interessati questa interessante lettera:

Gentili signore/i, nel nuovo spot della “Colombina De Longhi”

sul divano ci sono marito e due figli (ovviamente un maschio e una femmina emblema della famiglia felice) che mangiano snack sbriciolando dappertutto. Arriva la mamma felice che imbraccia la sua “Colombina” e allegramente aspira tutte le briciole mentre i tre si legano alla cintura di sicurezza del divano per non farsi aspirare. Finito di pulire il bambino ricomincia a mangiare snack, viene guardato male dal padre, ma più per la paura di subire un nuovo attacco da parte della mamma munita di “Colombina”, che per autorità educativa paterna.
Lo spot è altamente diseducativo perché:

* emerge totale mancanza di rispetto nei confronti di colei che svolge il lavoro di cura quotidianamente
* veicola messaggi antiquati legati a stereotipi e luoghi comuni

(...)

Possibile che la creatività possa solo esprimersi attraverso lo stereotipato e vecchio messaggio di servitù di mogli/madri nei confronti di mariti e figli? Possibile che la creatività non trovi altre forme di espressione per evidenziare vantaggi e performance di un prodotto di qualità come “la Colombina”?

Proponiamo infine una soluzione ai pubblicitari che hanno ideato questo spot: perché non lasciare che sia l’uomo colui che pulisce l’appartamento (perlomeno nel secondo “attacco” dell’elettrodomestico)? Se davvero la nuova Colombina è tanto semplice da usare e da pulire, allora anche un individuo di sesso maschile, per puro luogo comune da voi ben evidenziato più avvezzo alla sporcizia piuttosto che alla cura domestica, può imbracciare la nuova aspirapolvere e fare piazza pulita delle briciole su pavimento e suppellettili.

Questa soluzione sarebbe innovativa, perché introdurrebbe finalmente un’ottica di genere nella pubblicità degli articoli per la casa, ma non solo: l’uomo casalingo sarebbe l’elemento che permetterebbe al pubblico di ricordare la Colombina come l’elettrodomestico così semplice e agile da usare che anche un uomo può farlo. Chiediamo comunque anche in questo caso che la scena con il bambino che ricomincia a sporcare sia comunque tagliata in quanto diseducativa per i motivi sopradetti.

Vi chiediamo dunque o la sospensione della pubblicità o la modifica di questa con l’ottica di genere sopra esposta.

In attesa di Vostra sollecita risposta, porgiamo distinti saluti.

Le Associazioni

DonneInQuota

> Leggi il testo completo della lettera - che io ho tagliato per necessità di sintesi - qui: DonneInQuota

> Guarda lo spot Colombina De Longhi: http://www.youtube.com/watch?v=QAxdRq25s8g

1 commento: