venerdì 28 agosto 2009

HORROR TV: "Così fan tutte"...Ma tutte chi?

Nuova segnalazione delle solerti lettrici (e lettori!) del blog per la rubrica "Horror TV":

"Così fan tutte": gira in tv il trailer promozionale della nuova serie televisiva che avrà per protagonista una provocante Marcuzzi, con scene al limite del soft porno (Marcuzzi nuda, Marcuzzi lapdancer in piscina, Marcuzzi che apre le gambe in faccia ad uomo...). Una sit com, si dice, che parlerà di donne. Ora certamente le donne emancipate potranno identificarsi nel modello di donna seducente che mostra tette (rifatte), culo e mutandine con una certa spensieratezza. Pare sarà una commedia comica, o meglio ironicamente cinica. La trovo una catalogazione adeguata. Infatti ci sarebbe da ridere se non sapessimo che la tv è un potente mezzo di diffusione culturale, che buona parte del pubblico è ignorante e influenzabile e che molto probabilmente, fra questi, diversi telespettatori di genere maschile si sentiranno in diritto di ricevere la medesima disponibilità fisica dalle donne che incontreranno anche fuori dallo schermo.
Su youtube, frai vari commenti ai video, fra alcuni (pochi) disgustati ce ne sono molti che certamente hanno già colto l'ironica del messaggio: "Quanto ti scoperei" e "Sto strappando i boxer" sono pareri abbastanza eloquenti...

Ma del resto, così fan tutte.

Uno dei fantastici promo del video (su youtube divertitevi a cercare gli altri, se non avete di meglio da fare):

4 commenti:

  1. Ironia è la scena dell'orgasmo simulato al ristorante in "Harry ti presento Sally"... qui si prendono in giro le donne, magari il modello della seduttiva proposto dai media, ma non so se ciò sia chiaro e se non si risolva, invece, in una presa in giro delle donne (tutte) e basta.

    angela

    RispondiElimina
  2. Vedi, è per questo che non mi piace troppo il concetto attuale di "ironia": dire o sottintendere cose atroci con un sorriso da dentista facendosi scudo dell'umorismo perchè vengano accettate, in realtà, come cose serie. Non si può arrabbiarsi con uno che sta scherzando, almeno così pensano loro, in realtà io mi sento liberissimo di infuriarmi...
    Prima di giudicare dovrei vedere la serie ma il mio intuito mi dice che, seppur non troppo criticabile, sarà qualcosa di poco realistico che farà ridere solo perchè i personaggi sono caricature dunque non si può dire che sia una proposta realistica. Il cinismo feroce del titolo "così fan tutte" coll'arrogante pretesa di normalità e la sottintesa minaccia di essere tacciato di bizzarria e moralismo se non accetti lo squallore esistente, la leva universale dell'omologazione, ecc. sopravvive dopo quasi tre secoli. Congratulazioni, Amadeus!

    RispondiElimina
  3. Temo che questa rubrica sarà affollata.

    RispondiElimina
  4. Deludente che una Alessia Marcuzzi si sia prestata per questa trasmissione.
    Il messaggio che fa passare il titolo del programma è veramente schifoso e viscido.
    Questo programma ha offeso anche me.
    Spero solo che non faccia successo e soprattutto che non crei alcun tipo di tormentone o moda.
    Un caloroso grazie ad Alessia Marcuzzi che si è generosamente prestata.

    RispondiElimina